ETHEREUM

Il rapporto mostra che nel 2019 gli hacker hanno causato una perdita netta di $ 4,3 miliardi in perdite finanziarie.


Valore netto di Thecryptosight-4-3B - un report di tipo -2019 di un hacker causato da danni finanziari, rivelando

Sulla piattaforma di trading di criptovaluta, investitori e clienti hanno subito una perdita finanziaria netta di $ 4,3 miliardi a causa dei criminali informatici.

La società di sicurezza della rete Blockchain CipherTrace ha rilasciato il rapporto AML il 12 agosto e lo ha segnalato da Cointelegraph.

Secondo i rapporti, il furto, la frode e vari tipi di fondi piratati dai possessori di valuta e dalle piattaforme di trading, nel 2019 hanno inavvertitamente contribuito con $ 4,3 miliardi ai conti degli hacker.

Nei primi mesi del 2019, gli hacker hanno ottenuto illegalmente $ 124 milioni da società di criptovaluta, rappresentando quasi un terzo dei $ 480 milioni dell'anno.

La principale causa di perdita è stata il programma PlusToken, che ha ottenuto fraudolentemente $ 2,9 milioni dagli investitori.

Il bitcoin sembra essere la valuta digitale più comune utilizzata dagli hacker nelle sue attività criminali e promuove specificamente il commercio di droghe illegali, armi e buoni online e bancari.

Altri token digitali, nominalmente Ethernet [ETH], Litecoin [LTC], Monero [XMR], Bitcoin Cash [BCH] e Dogecoin [DOGE] sono ancora ampiamente utilizzati.

"I risultati mostrano che i token per la privacy vengono raramente utilizzati su mercati oscuri e siti Web di fornitori oscuri [ad esempio, solo il 4% dei casi riguarda Monero [XMR]. Al contrario, Bitcoin è ancora un token al mondo in questo mondo oscuro, Tra questi, BTC ha utilizzato solo il 7% degli esempi in 76. È stata utilizzata la percentuale di casi del mercato nero e di ETC. "

Per quanto riguarda ransomware e malware, Bitcoin coinvolge il 98% dei casi di segnalazione, mentre Ethereum rappresenta solo l'1%.

Fonte: compilato da 0x informazioni provenienti da THECRYPTOSIGHT, il copyright di proprietà dell'autore Shannon Wilson, senza permesso, non può essere riprodotto da

Fai clic per continuare a leggere da