tecnologia-blockchain

Le FMA neozelandesi indicano JJ Lloyd come una potenziale truffa


La New York Financial Markets Authority [FMA], l'agenzia governativa responsabile della regolamentazione finanziaria, ha aggiunto una nuova entità, JJ Lloyd, alla sua lista nera mercoledì.

Secondo l'avvertimento, JJ Lloyd, che opera attraverso www.jjlloyd.com, potrebbe essere truffato in transazioni. Inoltre, il regolatore ha dichiarato che l'entità non era iscritta nel registro dei fornitori di servizi finanziari della Nuova Zelanda.

London Summit lancia l'ultima era di valuta estera e tecnologia finanziaria nel 2019 – partecipa ora

Guardando il suo sito web, JJ Lloyd è un "consulente per gli investimenti che fornisce servizi di gestione patrimoniale e home office a investitori familiari e istituzionali selezionati".

L'entità afferma di offrire una gamma di servizi come la gestione e la strategia del reddito fisso, la gestione e la strategia del patrimonio netto, gli hedge funds, il settore immobiliare e altro ancora.

FMA fornisce informazioni dettagliate su JJ Lloyd

I regolatori della Nuova Zelanda forniscono le seguenti informazioni sull'azienda in modo che i consumatori possano evitare di trattare con l'azienda:

Nome dell'entità: JJ Lloyd

Data: 13/08/2019

Articolo consigliato

Articolo di ritorno del secondo anno ACY Securities Asia Trading Cup >>

Nome transazione: JJ Lloyd

Indirizzo: 11 / F, Lee Garden Phase II, 28 Yun Ping Road, Causeway Bay, Hong Kong

Sito web: //www.jjlloyd.com/

Telefono: +852 3951 0358

FMA non è il primo regolatore a contrassegnare JJ Lloyd. In effetti, il regolatore ha menzionato due avvertimenti precedenti, uno annunciato dalla Securities and Futures Commission di Hong Kong [SFC] e dall'FMA d'Austria.

Entrambi questi avvertimenti fanno eco all'FMA della Nuova Zelanda: l'entità non ha il permesso di operare nei rispettivi paesi e può quindi diventare una truffa.

In particolare, l'autorità di regolamentazione austriaca ha dichiarato nell'avvertimento emesso all'inizio dell'anno: "Non esiste alcun diritto a fornire servizi di investimento in Austria che richiedono una licenza. Pertanto, i fornitori non sono autorizzati a fornire consulenza sugli investimenti commerciali relativi agli strumenti finanziari e alla gestione del portafoglio [WAG 2018]. Articolo 3, paragrafi 2 e 2].

D'altra parte, l'SFC ha aggiunto l'entità al suo elenco di allarmi, vale a dire: “Un elenco di entità che hanno attirato l'attenzione dell'SFC perché sono considerate essere state o sono state a Hong Kong senza permesso, contro gli investitori o i richiedenti di Hong Kong Hong Kong ha collegamenti ".

Fonte di informazione: compilato da 0x informazioni da FINANCEMAGNATES. Il copyright appartiene all'autore Celeste Skinner e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da