notizia

L'ETF Bitcoin è di nuovo in ritardo, ma Wall Street ha mostrato una tendenza al rialzo


Il 13 agosto 2019, è stato riferito che la Securities and Exchange Commission [SEC] degli Stati Uniti ha incluso tre fondi negoziati in borsa bitcoin [ETF] nel fondo di ricostruzione regolatoria.

Dal 18 ottobre di quest'anno, il 13 ottobre e il 29 settembre, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha rinviato le decisioni di deposito di VanEck / SolidX, Bitwise Asset Management e Wilshire Phoenix. In tali date, la Commissione per i valori mobiliari e gli scambi dovrà accettare o rifiutare di presentare una domanda.

La storia non è favorevole al deposito di ETF su Bitcoin, dal momento che oltre 12 sono stati ritirati dai loro sponsor o demoliti dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti dal 2013. Ad ogni tentativo fallito, la SEC ha ribadito che il mercato è troppo immaturo, facile da manipolare e privo di adeguati controlli interni per approvare correttamente gli ETF Bitcoin. Il continuo rifiuto della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti significa che, nel corso degli anni, l'aspettativa anticipazione di questi prodotti si è evoluta in un'ipotesi che saranno posticipati o negati, quindi il sentimento comune di centri comunitari come Twitter è che le notizie dell'ETF ora non sono quasi una novità. A questo punto, è più simile a una profezia che si autoavvera.

Non molto tempo fa, i follower di Bitcoin hanno visto l'ETF Bitcoin come un insaziabile santo graal per gli investitori istituzionali che non avevano accesso al mercato regolamentare. In base a questa ipotesi, l'arrivo degli ETF preannuncerà una grande quantità di nuovo capitale che immette attività. Ma i ritardi successivi hanno fatto sparire la speranza che questa liquidità venisse dall'ETF.

Tuttavia, oltre al finanziamento istituzionale, l'impegno dell'ETF è entrato nel mercato.

L'approvazione della SEC non è necessaria

In effetti, ci sono molti veicoli di investimento per investitori certificati che non vedono l'ora di entrare in contatto con Bitcoin. I futures bitcoin di CME e Cboe sono altri due esempi di spicco, anche se quest'ultimo ha cessato l'attività nel primo trimestre del 2019.

Nessuna di queste opzioni fornisce agli investitori l'accesso al mercato a pronti bitcoin in base ai loro prezzi futuri.

Ma nell'ultimo anno, sta crescendo la scelta di convincere gli investitori a ottenere direttamente Bitcoin. Ad esempio, gli investimenti in scala di grigi di Barry Silbert attualmente gestiscono $ 2,7 miliardi di attività in criptovaluta. La stragrande maggioranza [oltre il 75%] di queste partecipazioni si trova nei loro Bitcoin Investment Trusts [GBTC], che sono negoziati attraverso il Gruppo OTC Markets, un mercato finanziario fuori mercato a New York. Solo nel 2019, Grayscale ha investito oltre $ 200 milioni, l'80% dei quali proviene da investitori istituzionali.

"Dal momento che Grayscale è la più grande società di gestione patrimoniale della moneta digitale, potrebbe essere un buon indicatore del più ampio sentimento e comportamento del mercato", ha detto la direttrice di Grayscale Communications Marissa Arnold alla rivista Bitcoin.

Il crescente interesse per i clienti dei concorrenti di Grayscale conferma la recensione di Arnold. Fidelity Digital Assets è una delle più grandi società di gestione patrimoniale del mondo, la divisione di investimenti in criptovaluta [con 2,6 trilioni di dollari nel suo mandato], che è stata messa in uso all'inizio del 2019. In un'intervista della CNBC, Tom Jessop, responsabile degli asset digitali di Fidelity, ha dichiarato che il 22% delle 450 società intervistate dalla società detiene già bitcoin nei propri portafogli e prevede di raddoppiare le proprie posizioni nei prossimi cinque anni. Da gennaio 2019, alcuni dei propri clienti utilizzano i servizi di Fidelity per acquistare e mantenere Bitcoin.

L'interesse riconosciuto di Bitcoin

Poiché una delle principali società di gestione patrimoniale del mondo ha aperto la strada agli interessi di Bitcoin e ai pesi massimi di criptovaluta come la scala di grigi, la narrazione dell'interesse al riconoscimento di Bitcoin è più forte che mai. Questa tendenza ha portato alla speculazione che queste istituzioni hanno acquistato il fondo del mercato ribassista da novembre 2018 ad aprile 2019 e hanno spinto il recente aumento dei prezzi di Bitcoin.

Che ciò sia vero o no, le esigenze istituzionali stanno chiaramente crescendo insieme ai veicoli di investimento a livello istituzionale. Nuovi prodotti come i bitcoin swap di LedgerX [da non confondere con i futures Bitcoin, che non sono stati approvati dalla Commodity Futures Trading Commission, al contrario delle notizie di fine luglio 2019]. L'Intercontinental Exchange ha anche una piattaforma di investimento futures bitcoin chiamata Bakkt, che esiste da un po 'di tempo. I futuri bitcoin di Nasdaq sono attesi da tempo.

Poiché queste opzioni di investimento stanno arrivando, integrando le opzioni di investimento disponibili, gli investitori istituzionali non hanno trattenuto il respiro [o trattenuto i loro fondi] per l'ETF Bitcoin. Se arriverà l'ETF, Wall Street tornerà sicuramente nel mercato dei bitcoin – ma sarà uno dei tanti prodotti, ben lungi dall'essere.

L'ETF di Bitcoin è stato nuovamente rimandato, ma Wall Street ha già visto On-Ramps per la prima volta nella rivista Bitcoin.

Fonte: compilato da 0x informazioni da BITCOINMAGAZINE. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da