notizia

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti congela $ 2 milioni per ICO contraffatto e frode per manipolazione accusata da Reggie Middleton [u]


La Securities and Exchange Commission [SEC] degli Stati Uniti congela $ 2 milioni [u] di illustrazioni di ICO contraffatte e frodi di manipolazione asserite da Reggie Middleton

Le forze dell'ordine statunitensi Securities and Exchange Commission [SEC] hanno annunciato una causa contro Reginald "Reggie" Middleton, presumibilmente coinvolto in frodi legate all'emissione di titoli digitali. Secondo i rapporti, Middleton ha raccolto $ 14,8 milioni di attività dall'emissione iniziale di token [ICO] dal 2017 al 2018, quindi il tribunale ha approvato un congelamento di emergenza di $ 8 milioni di attività.

Secondo una denuncia della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, Middleton è un "maestro finanziario" autoproclamato che controlla due entità: Veritaseum, Inc. E Veritaseum, LLC. La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha dichiarato che Middleton "vende un titolo chiamato" VERI "," che incoraggia gli investitori al dettaglio a investire in "molteplici dichiarazioni false e omissioni".

La US Securities and Exchange Commission ha citato la brochure di Middleton dicendo:

Il mercato potenziale di "Veritaseum, Inc." è incredibile "in" guadagniamo potenziale mercato "… $ 225.520.000.000", questo può generare "flusso di cassa annuale [sic]", quindi "valore UltraCoin Più di $ 20.000.000.000 ",

Si dice che un altro opuscolo affermi che Veritaseum ha ricevuto "1.635 dollari + 400 milioni di dollari – letteralmente tutti i mercati monetari …"

La US Securities and Exchange Commission si è lamentata del fatto che, al fine di evitare i requisiti di registrazione della legge federale sui titoli, Middleton ha cercato di trasformare VERI come "prepagato" o "software" e lo ha confrontato con una carta regalo.

La US Securities and Exchange Commission ha accusato Middleton e Veritaseum di violare le disposizioni federali statunitensi in materia di registrazione dei titoli e disposizioni antifrode.

La US Securities and Exchange Commission ha anche affermato che Middleton ha manipolato il prezzo di VERI sulla "piattaforma di asset digitali non registrata". Middleton avrebbe trasferito una grande quantità di denaro sul suo conto personale.

Citando un reclamo della US Securities and Exchange Commission:

"… Dopo la fase ICO, Middleton ha condotto una serie di manipolazioni segrete di VERI sulla piattaforma di risorse digitali, aumentando artificialmente il prezzo di VERI di circa il 315% durante il giorno della transazione. Poi si è vantato di questi aumenti di prezzo e Tornando al titolare VERI, ad esempio, perché VERI "è aumentato di 33,51 volte [,] dal suo prezzo di vendita iniziale il 25 aprile, perché le persone con lungimiranza sono molto felici. "Middleton è stato anche sottratto al proprio uso personale e non divulgato di almeno $ 520.000 nelle vendite."

Vale la pena notare che la US Securities and Exchange Commission ha sottolineato che una persona chiamata "Public Person", 63 anni, con sede a Los Angeles, ha preso in prestito 1 milione di dollari da Middleton nel giugno 2017.

Il 31 luglio 2019, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha affermato che Middleton avrebbe trasferito $ 2 milioni dei proventi rimanenti dall'indirizzo blockchain che avevano controllato ad altri indirizzi e avrebbe utilizzato parte dei fondi per acquistare altri metalli preziosi.

Il personale del comitato ha affermato di aver chiesto all'imputato di accettare volontariamente di non dissipare i proventi della vendita, compreso l'acquisto di metalli preziosi. L'imputato ha respinto la richiesta del personale tramite un avvocato.

Marc P. Berger, direttore dell'ufficio regionale di New York della Securities and Exchange Commission, ha dichiarato: "Dopo aver compreso il trasferimento dei fondi di Middleton, abbiamo intrapreso azioni rapide per prevenire ulteriori attività degli investitori dissipate." "Che si tratti di valuta digitale o ordinaria In contanti, agiamo per proteggere i beni degli investitori e commettere frodi e manipolazioni nei nostri mercati dei titoli ".

La denuncia degli Stati Uniti Securities and Exchange Commission ha affermato che Middleton e Veritaseum hanno violato le disposizioni federali statunitensi in materia di titoli e disposizioni antifrode, mentre Middleton ha violato le disposizioni antifrode per la manipolazione delle transazioni. Il reclamo richiede un'ingiunzione permanente, la cancellazione più interessi e sanzioni e un divieto di fornitura di titoli digitali. Per Middleton, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti cerca anche un funzionario e un avvocato del regista.

Le indagini del comitato sono state condotte da Jorge G. Tenreiro e Victor Suthammanont dell'ufficio regionale di New York, assistito dal contabile Roseann Daniello dell'ufficio regionale di New York, John O. Enright della divisione Network e Ken Zavos, personale IT Forensics. E Olga Cruz-Ortiz. Il caso è stato supervisionato da Lara Shalov Mehraban, vicedirettore regionale dell'Ufficio regionale di New York. Il contenzioso della SEC sarà guidato dal Sig. Tenreiro e dal Sig. Suthammanont.

Aggiornamento: David Kornblau, un avvocato di Middleton e un partner di Covington & Burling, ha fornito la seguente dichiarazione in merito alle azioni di contrasto della SFC:

"Questa è un'azione infondata della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti e non vediamo l'ora di provarlo in tribunale. Middleton e Veritaseum hanno intrapreso le azioni appropriate sull'innovativa piattaforma software dell'azienda. Sebbene il tribunale abbia temporaneamente bloccato la società La decisione sui beni ci ha deluso, ma siamo lieti che il giudice abbia respinto la richiesta della SEC di congelare i beni personali del signor Middleton.

SEC v.Regie Middleton comp-pr2019-150
SEC v. Reggie Middleton congela gli ordini – pr2019-150

Fonte di informazione: compilato da 0x informazioni da CROWDFUNDINSIDER, il copyright appartiene all'autore JD Alois, senza permesso, non può essere riprodotto Fai clic per continuare a leggere