tecnologia-blockchain

Rimborso degli utenti che hanno perso 1,35 milioni a maggio


Poloniex ha rimborsato i clienti che hanno perso $ 13,5 milioni [1800 bitcoin] a maggio 2019. La piattaforma mostra che questo è solo dello 0,4%, ma la frustrazione nella comunità si è già sentita molto.

Il 26 maggio, il prezzo di CLAM è sceso da $ 20,30 a $ 6,10, che è noto come il crash flash di due ore, che ha comportato una perdita del 77% in soli 45 minuti. L'improvviso crollo delle criptovalute e la mancanza di liquidità hanno fatto perdere agli utenti Polonyx un numero modesto di 1.800 bitcoin [circa $ 13,5 milioni], uno scambio che offre margine di negoziazione con BTC.

Per compensare la perdita, Poloniex ha deciso di tagliare il 16,2% da tutti i prestiti attivi BTC, una mossa che non è ben accolta da clienti e investitori. Il 14 giugno, Poloniex ha inizialmente rimborsato 180,73 bitcoin [BTC], ben al di sotto della perdita di 1.800 bitcoin.

Poloniex: i rimborsi inizieranno ad agosto

Attraverso una dichiarazione rilasciata il 12 agosto, Poloniex ha annunciato l'intenzione di restituire tutti gli utenti attraverso la commissione della transazione di recupero in agosto: ogni volta che la transazione viene eseguita, la commissione verrà pagata dall'utente, ma verrà restituita sotto forma di Bitcoin [BTC]. Inizia con tutte le transazioni a partire dal 6 giugno.

Gli scambi supportati da Exchange supportati da Goldman Sachs hanno scelto il modo più semplice per limitare le controversie che gli utenti potrebbero avviare.

Poloniex sa che l'unico modo per garantire che la situazione di tutti si concluda positivamente è restituirlo al cliente il prima possibile, anche se potrebbero essere necessari diversi mesi per recuperare milioni di dollari attraverso il costo, il che non è certamente il modo più rapido.

Fonte: compilato da 0x informazioni da CRYPTONOMIST. Il copyright è di proprietà dell'autore Stefano Cavalli e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da