tecnologia-blockchain

Gli austriaci hanno perso interesse per Bitcoin


Autore: Sabrina Vieira pubblicato nel 15 agosto 2019

da

Austriaco ha perso interesse per l'illustrazione di Bitcoin

L'Austria è uno dei principali centri di criptovaluta. Il paese ha ripetutamente affermato che la tecnologia blockchain è molto aperta. Ne abbiamo visto esempi quando la tipografia austriaca, la tipografia di stato austriaca, ha introdotto un portafoglio hardware per l'archiviazione di criptovaluta. Quando PayPal ha deciso di lasciare la sua piattaforma di trasferimento bancario Xoom in Austria, abbiamo anche potuto vedere la tecnologia blockchain utilizzata da Austrian Universal Music nell'ambiente artistico.

È ancora preoccupato per l'accettazione della tecnologia blockchain da parte dei paesi europei nel 2018 e ha ottenuto un grande successo nel portare Oesterreichische Kontrollbank [OeKB], una delle maggiori banche austriache, nel mercato delle criptovalute.

"La tecnologia blockchain offre un grande potenziale per migliorare l'efficienza e garantire la qualità del sistema bancario. L'obiettivo è quello di registrare l'autenticità dei dati con la cosiddetta blockchain – Notarisierungsdienst", ha dichiarato il membro del consiglio di amministrazione di OeKB, Angelika Sommer-Hemetsberger, utilizzando la blockchain di Ethereum. Effettuare un'asta di titoli pubblici.

Guardando questo ambiente, la ricerca del sondaggio ING è un po 'sorprendente perché ha rotto la teoria popolare del Bitcoin nel paese, sostenendo che gli austriaci hanno perso la fiducia nella criptovaluta nell'ultimo anno.

Dei 12 intervistati, l'Austria è il paese meno affidabile per il bitcoin. Solo il 13% degli intervistati ritiene che la criptovaluta principale sia valida. Rispetto alla Turchia, il 62% dei turchi ritiene che la criptovaluta sia positiva.

La popolarità delle criptovalute in altri indici continua a diminuire rispetto agli studi precedenti. Nell'ultimo sondaggio, il 20% degli austriaci credeva che la criptovaluta sarebbe il futuro dei pagamenti digitali. Nel presente sondaggio, questo rapporto è sceso a 17.

Nel sondaggio del 2018, il 17% degli intervistati in Austria considerava la criptovaluta un buon investimento e il 14% ora pensa allo stesso modo. Solo il 15% degli austriaci ritiene che il tasso di cambio della criptovaluta aumenterà nei prossimi 12 mesi.

Sebbene gli austriaci sappiano di più sulle criptovalute rispetto alla maggior parte dei paesi, sono più disposti a evitare rischi e fluttuazioni. Quando il sondaggio indicava che solo il 5% degli intervistati austriaci avrebbe ricevuto Bitcoin, lo avrebbero notato.

Ad eccezione di Turchia, Polonia e Romania, l'eccitazione delle criptovalute sembra essere diminuita nei paesi europei. Il sondaggio ha rilevato che nei paesi con maggiori informazioni sull'argomento, il tasso di rifiuto era il più alto.

Clicca per leggere: i prezzi dei bitcoin portano incertezza agli investitori

Scopri tutti i giorni Bitcoin per iscriverti al nostro social network:

Fonte: compilato da 0x informazioni da GUIADOBITCOIN. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere