BITCOIN

Regolamento Bitcoin: come succede in Corea e cosa succede ai prezzi


da  Regolamento Bitcoin: come accadere in Corea e cosa succede alle variazioni di prezzo

Bitcoin è salito alle stelle nelle ultime settimane. E sembra ridursi a una cosa: la regolamentazione.

Attualmente, la mancanza di regolamentazione è una grande parte del Bitcoin e di altre criptovalute: sembrano consentire alle persone di evitare le restrizioni tradizionali su valuta e altre attività. Ma fanno anche parte della loro cattiva reputazione e lo stesso anonimato e decentramento consentono loro di essere utilizzati per il crimine.

Molti governi suggeriscono di poter introdurre queste regole. Ma non è chiaro come appaiono o come sono arrivati; questo è per prevedere cosa potrebbe accadere nel mercato più imprevedibile.

Verrà il regolamento?

Il bitcoin è fortemente diminuito nelle ultime settimane dopo una minaccia normativa in Corea del Sud. Ma fa parte di una tendenza più ampia: i paesi di tutto il mondo hanno introdotto nuove regole e quelli che non ne hanno ancora parlato.

I prezzi si sono sostanzialmente stabilizzati nelle ultime settimane dopo la volatilità normativa e il lento calo dei prezzi. Tuttavia, poiché i paesi prestano attenzione alla regolamentazione e si preoccupano delle attività e dei comportamenti che il Bitcoin può portare, potrebbero esserci più interruzioni.

Ciò è evidente quando i leader mondiali arrivano all'ultimo World Economic Forum di Davos e ricevono le loro opinioni. Questa potrebbe essere un'anteprima delle più ampie misure di controllo che potrebbero essere introdotte a marzo, quando i leader finanziari ed economici dei governi del G20 si sono incontrati in Argentina – alcuni dei paesi che hanno partecipato alla riunione hanno chiarito che si concentreranno sulla criptovaluta rispetto alla criptovaluta. regolamentazione. Quell'incontro.

Includono Francia e Germania e si dice che lavorino insieme sulla regolamentazione dei bitcoin. Molti altri paesi hanno invitato la comunità internazionale a lavorare insieme per regolare il bitcoin.

Davos è una piattaforma per vari leader mondiali per esprimere le loro opinioni su Bitcoin. Sembrano tutti d'accordo con una cosa.

Steven Mnuchin, il più anziano decisore finanziario di Donald Trump, ha dichiarato: "La mia attenzione alle criptovalute, digitali o bitcoin o qualcos'altro, vogliamo assicurarci che non vengano utilizzate". Nelle attività illegali ".

"Incoraggiamo la tecnologia finanziaria, incoraggiamo l'innovazione, ma vogliamo assicurarci che tutti i nostri mercati finanziari siano sicuri. Vogliamo assicurarci che il resto del mondo – e molti paesi in 20 paesi – abbiano iniziato – abbiano le stesse regole".

Un altro alto funzionario americano ha affermato che la regolamentazione deve venire – ed essere internazionale.

"Siamo fermamente convinti di dover attuare questo regolamento in tutto il mondo", ha affermato Siegel Mandelk, viceministro del terrorismo e dell'intelligence finanziaria presso il Tesoro. Ha sottolineato che il Giappone e l'Australia stanno già regolando le transazioni di criptovaluta.

"Per quanto ne so, l'UE si sta muovendo in questa direzione. Pensiamo che sia molto importante disporre di regolamenti simili in altri paesi."

Anche Theresa ha assunto un impegno simile. "Come le criptovalute simili a bitcoin, dovremmo esaminarle molto seriamente, proprio per il modo in cui vengono utilizzate, in particolare il modo in cui i criminali lo usano", ha dichiarato il Primo Ministro in un'intervista con Bloomberg Television a Davos.

Qual è la supervisione?

Può variare tra il tocco più leggero e il divieto completo. Molti legislatori non sembrano sapere davvero – molti governi non sembrano comprendere appieno le criptovalute, per non parlare delle regole che adotteranno.

Ma in Corea del Sud, ad esempio, sono state introdotte varie regole per cercare di contenere alcuni dei comportamenti più pericolosi. Questo include regole che obbligano tutti a usare i loro nomi reali per le partecipazioni e le transazioni in bitcoin, rimuovere l'anonimato delle criptovalute e cercare di renderle ancora più alte rispetto al consiglio.

Ma inizialmente, nel paese, i regolatori hanno suggerito di poterli vietare del tutto. Questa può essere un'abilità di negoziazione, ma è un metodo importante ed efficace; altri governi possono imparare da essa e creare la stessa minaccia, anche se non intendono continuare.

La profondità di qualsiasi regolamento può dipendere da quante persone sono coinvolte nella criptovaluta, da quanto vengono utilizzate per comportamenti illegali e se iniziano a rappresentare un pericolo maggiore per i civili. Ad esempio, se i prezzi continuano a salire e le persone continuano a provare ad acquistarli, il governo può intervenire e garantire che le persone rimangano al sicuro.

Sarà utile?

La criptovaluta è costruita per evitare minacce normative. Sono decentralizzati, quindi il governo non ha l'autorità centrale da sopprimere; le transazioni sono in gran parte anonime, il che significa che è difficile scoprire chi lo ha effettivamente fatto, quindi è difficile introdurre restrizioni individuali.

Ma ci sono molte ragioni per ritenere che se vengono imposte restrizioni, le persone si conformeranno alle restrizioni. Naturalmente non tutti lo faranno, ma non tutti seguono alcuna legge.

In primo luogo, le persone tendono ad evitare di infrangere la legge. Certo, è possibile utilizzare il denaro tradizionale fiat per evitare gli occhi della legge – ecco perché il denaro esiste ancora. Ma molte persone tassano il proprio reddito, anche se possono evitarlo.

Inoltre, Bitcoin è ancora molto utile quando viene convertito in denaro. Alcuni beni e servizi possono essere acquistati in criptovalute, ma pochi e i prezzi alle stelle lo rendono ancora più difficile.

Che effetto ha sul prezzo?

Ovviamente, il prezzo di Bitcoin non è come previsto dalla maggior parte delle persone. Questo articolo non implica che la regolamentazione abbasserà il prezzo del bitcoin – sarà stupido – ma la tendenza degli ultimi mesi è che tutti i commenti sulla regolamentazione lo hanno abbassato.

Il prezzo di qualsiasi risorsa dipende da quante persone vogliono acquistarlo. Le minacce normative possono comportare un minor numero di persone che lo fanno e possono abbassare i prezzi, ma possono anche portare al rispetto di ciò che la maggior parte delle persone sospetta ancora e contribuire ad aumentare l'interesse.

Pertanto, a lungo termine, la regolamentazione può essere vantaggiosa per i prezzi e per il mondo. Potrebbe abbassare i prezzi a breve termine.

Ma potrebbe non fare nessuna di queste cose; quando si parla di criptovalute, le previsioni sono destinate al fallimento.

Lavoriamo con la piattaforma di trading di criptovaluta eToro. Fai clic qui per ottenere l'ultimo prezzo in bitcoin e iniziare a fare trading. La valuta crittografica è un prodotto di investimento altamente instabile e non regolamentato. Non esiste una protezione degli investitori dell'UE. Nel trading di CFD, il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro.

Fonte: compilato da 0x informazioni da Independent, originale: https://www.independent.co.uk/life-style/gadgets-and-tech/news/bitcoin-regulation-latest-south-korea-trading-ban- how-accadere-prezzo-cosa-succede-aumento-drop-a8183136.html. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere