tecnologia-blockchain

SEC fa causa a ICOBox per oltre 14 milioni di dollari di ICO non registrati


Dopo che i suoi operatori non sono riusciti a registrare i loro token come titoli, il più alto regolatore americano è intervenuto per punire un'altra "emissione di token iniziale" [ICO]. La Securities and Exchange Commission [SEC] degli Stati Uniti ha fatto causa a ICOBox, un fornitore di servizi di marketing ICO, sostenendo che il suo fondatore Nikolay Evdokimov aveva emesso un problema illegale di sicurezza del token digitale da 14 milioni di dollari.

La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha affermato che ICOBox ha venduto token digitali agli investitori statunitensi senza registrare l'emissione di token originale [ICO], richiesta dalle leggi sui titoli statunitensi.

London Summit lancia l'ultima era di valuta estera e tecnologia finanziaria nel 2019 – partecipa ora

La denuncia afferma inoltre che ICOBox ha servito un gran numero di progetti di criptovaluta in grado di raccogliere oltre $ 650 milioni attraverso prodotti token iniziali. Alcuni ICO sono ancora in esecuzione, tra cui INS, Universa, Play2Live, Crypterium, Celsius, Storiqa, Tokenstars e CrowdGenie.

"Ignorando i requisiti di registrazione delle leggi federali sui titoli, ICOBox ed Evdokimov espongono gli investitori a investimenti che ora sono quasi senza valore, senza fornire informazioni essenziali per prendere decisioni di investimento informate", ha dichiarato il direttore regionale di Los Angeles Michele Wein Layne. . Ufficio regionale.

Come indicato nell'ordine, la US Securities and Exchange Commission stabilisce che ICOBox può vendere titoli senza presentare una registrazione o rispettare un'esenzione di registrazione.

L'ICO è soggetto all'attenzione normativa

La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti afferma che l'offerta viola le leggi sui titoli poiché i veicoli forniti possono essere considerati titoli, pertanto tali principi dovrebbero essere registrati presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti come broker-dealer.

Lo stato normativo dei prodotti di criptovaluta è generalmente piuttosto ambiguo. Tuttavia, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha avvertito che le leggi sui titoli potrebbero applicarsi a determinati token virtuali, a seconda delle loro caratteristiche specifiche. In questi casi, si applicano la registrazione dei titoli, l'informativa e altri requisiti.

La US Securities and Exchange Commission ha intrapreso azioni di controllo nei confronti di oltre una dozzina di società e ha sospeso i suoi prodotti dopo gli avvertimenti. Inoltre, congela le attività di diverse società di criptovaluta, interrompe l'ICO e sospende le transazioni.

Tuttavia, la società di criptovaluta e i suoi consulenti sono stati notati ma non sono riusciti a far sentire freddo il mercato in forte espansione. Il recente giro di vite coincide con il fatto che i principali operatori di criptovaluta statunitensi sono in competizione per stabilire il primo posto di fiducia del paese da considerare una sicurezza.

Fonte di informazione: compilato da 0x informazioni da FINANCEMAGNATES. Il copyright è di proprietà dell'autore Aziz Abdel-Qader e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da