notizia

La SEC ha emesso un ordine restrittivo che vietava al telegramma di interrompere le vendite di token


La Securities and Exchange Commission [SEC] degli Stati Uniti ha smesso di fornire l'attività di criptovaluta di Telegram agli investitori statunitensi.

Dopo che la SEC ha ampiamente riferito di aver negato l'ultima proposta dell'ETF Bitcoin, la SEC ha emesso un'azione di emergenza e un ordine restrittivo temporaneo per vietare al colosso della messaggistica Telegram di distribuire i suoi token ai clienti statunitensi.

Le lamentele della SEC erano incentrate su Telegram, che ha utilizzato il suo token GRAM per raccogliere fondi a gennaio 2018 come mezzo per finanziare i suoi affari, tra cui l'app Messenger e la blockchain TON. Telegram ha venduto 2,9 miliardi di token nel suo ICO e raccolto oltre $ 1,7 miliardi di finanziamenti. Inoltre, 39 acquirenti statunitensi hanno partecipato all'ICO originale, accumulando oltre 1 miliardo di GRAM.

Secondo una denuncia dell'11 ottobre, il regolatore statunitense ha ritenuto che il token di Telegram fosse un titolo di sicurezza e ha affermato che la società non era correttamente registrata per vendere GRAM.

Stephanie Avakian, condirettore del dipartimento di controllo della SEC, ha spiegato in una dichiarazione.

La nostra azione urgente oggi è progettata per impedire a Telegram di inondare il mercato statunitense con quelli che chiamiamo token digitali venduti illegalmente. Sosteniamo che il convenuto non ha fornito agli investitori informazioni sulle operazioni commerciali, lo stato finanziario, i fattori di rischio e i requisiti di gestione delle leggi sui titoli di Grams e Telegram.

Fonte immagine in primo piano: foto di Pixabay.com

Fonte: compilato da 0x informazioni da CRYPTOGLOBE. Il copyright appartiene all'autore originale e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da