ETHEREUM

Il programma Token Taxonomy Framework (TTF) ha rilasciato il primo documento


La Token Taxonomy Initiative indipendente dalla piattaforma ha annunciato oggi il rilascio del Token Taxonomy Framework [TTF] V 1.0, che consente alle aziende e agli sviluppatori di comprendere e definire ciò che è un token non tecnico in generale, indipendentemente dal suo Come è l'implementazione?

Gli utenti TTF possono creare una nuova specifica da un insieme di componenti riutilizzabili e intersettoriali, comprese le definizioni di token esistenti, per creare una specifica che includa tutti gli elementi aziendali di qualsiasi implementazione.

TTF utilizza una terminologia e definizioni standardizzate per comprendere e costruire sistemi basati su token che consentono alle aziende e agli sviluppatori di progettare prodotti e servizi commerciali di prossima generazione basati su token, senza comprendere la terminologia o la codifica del settore

Le iniziative di classificazione dei token includono Accenture, Adhara, Banco Santander, Blockchain Research, Clearmatics, ConsenSys, Asset digitali, Envision Blockchain, Ernst & Young, Hedera Hashgraph, IBM, Labs Intel, ioBuilders, Itau, JP Morgan, Komgo, Microsoft, R3 e Web3.

Il framework è supportato dalla documentazione tassonomica e da una serie di strumenti che aiutano a definire un workshop sulla definizione di token che contribuisce a un repository GitHub condiviso, consentendo all'organizzazione di sviluppare una chiara definizione e portata dei concetti di token. Include casi d'uso, tassonomia e terminologia e una tecnologia sottostante neutrale rispetto alle specifiche, indipendentemente dal fatto che i token siano ospitati su una piattaforma blockchain.

"Che si tratti di un biglietto, un documento della catena di approvvigionamento, azioni, diritti di proprietà, punti fedeltà o altri prodotti e servizi basati su blockchain che non sono ancora stati pensati, l'uso di token dovrebbe essere in grado di circolare tra le piattaforme. Se vogliamo sfruttarlo al meglio Le funzionalità che la piattaforma di collaborazione deve fornire, quindi le transazioni multipiattaforma devono essere in grado di comunicare tra loro. Lo standard parte da lì e il framework consente di sbloccare il potenziale dei token non sviluppati sulla blockchain. "
da

– Marley Gray, membro del consiglio di amministrazione di Enterprise Ethereum Alliance [EEA] e capo architetto di Microsoft, presidente della Token Classification Initiative

Le aziende e le organizzazioni impiegano molto tempo a cercare di determinare il modo migliore per taggare prodotti e servizi, in particolare per determinare gli attributi condivisi e l'insieme richiesto di comportamenti necessari per l'implementazione su piattaforme blockchain esistenti.

Usando questo framework, i commercianti possono descrivere token che soddisfano pienamente le loro esigenze aziendali e gli sviluppatori possono vedere i tipi di requisiti di backend richiesti per standardizzare i token attraverso diverse reti blockchain. La specifica del token risultante è un documento leggibile che chiunque può comprendere e scaricare per la documentazione o la formazione.

Il programma Token Taxonomy Framework [TTF] ha pubblicato la prima illustrazione del documento

Un framework per più piattaforme

L'approccio modello del framework e gli strumenti di promozione del seminario token rendono l'esplorazione e l'innovazione il più semplice possibile. Utilizzando metadati avanzati, il framework facilita la generazione, la verifica e l'autenticazione automatizzate del codice che gli utenti aziendali non devono comprendere ma sono utili per gli sviluppatori.

Utilizzando i repository GitHub, i team possono mappare i requisiti aziendali a specifici codici blockchain o implementazioni di soluzioni, consentendo il rilevamento e l'utilizzo per aiutare ad aumentare il time-to-market e ad espandere la base di utenti.

In particolare, il framework TTF prevede:

I partecipanti commerciali, tecnici e normativi possono utilizzare un insieme comune di concetti e terminologia in modo che possano parlare la stessa lingua per definire e costruire una combinazione di token. Il sistema di classificazione token [TCH] di facile comprensione utilizza la sintassi TTF per i metadati. Elaborazione di strumenti per generare rappresentazioni visive delle classificazioni e utilizzare strumenti di modellazione per visualizzare e creare definizioni di token mappate su tassonomie, consentendo il collegamento a implementazioni di piattaforme specifiche I token intersettoriali e le relative definizioni dei casi d'uso sono ripetibili Vengono utilizzati esempi e specifiche dei token del mondo reale e i loro componenti possono essere trasferiti insieme alle definizioni di Adhara, ConsenSys, Digital Assets, Enterprise Ethereum Alliance [EEA], IBM, ioBuilders, Microsoft e R3. Esempi specifici includono: le risorse digitali standard EmineyToken che utilizzano Adhara e ioBuilder nei sistemi di pagamento e regolamento di produzione applicheranno gli standard TTF alle risorse contrassegnate con contratti intelligenti DAML. Microsoft ha annunciato il supporto TTF nei token blockchain di Azure, semplificando il Lo standard TTF definisce la capacità di creare e gestire token compatibili. Link ad esempi di codice in varie lingue per accelerare la migrazione dalla definizione del token all'implementazione del token, indipendentemente dalla piattaforma

"I token possono danneggiare l'economia globale e cambiare radicalmente il modo in cui vengono negoziati gli affari. La struttura dell'iniziativa Token Taxon definisce una tassonomia standard che rende più semplice per tutti creare token per servire i loro casi d'uso aziendali. Nonostante l'esistenza di varie implementazioni e tassonomie di token, l'industria attualmente non ha un luogo in cui tutti i partecipanti possano descrivere collettivamente come i token alla fine interagiscono in più sistemi diversi che compongono una tipica infrastruttura aziendale. TTF è ora Tale sede. Inoltre, l'AEA lancerà un gruppo di lavoro sui token SEE, che utilizzerà il quadro TTF per espandere il nostro lavoro sugli standard globali. "
da

– Ron Resnick, direttore esecutivo, Enterprise Ethereum Alliance [EEA]

Fonte: compilato da 0x informazioni da CRYPTONINJAS. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. Fai clic per continuare a leggere