tecnologia-blockchain

La magistratura ha ritardato il ritardo di Atlas di 15 prelievi, ma i fondi saranno trattenuti dal tribunale


La corte di St. Paul ha stabilito che la società di investimento Atlas Quantum aveva 15 giorni per ritirare il cliente richiesto a settembre. Tuttavia, la vittoria del cliente è parziale perché deve attendere fino alla fine del processo per recuperare i propri soldi.

La decisione è arrivata dal Tribunale speciale del Tribunale civile e penale speciale, Orlando Gonçalves de Castro Neto, che è stato pubblicato nel Bollettino giudiziario di San Paolo lunedì 4 novembre.

Secondo il processo, il cliente ha effettuato un investimento nel novembre 2017 e da allora ha "seguito" l'arbitrato di Atlas.

Tuttavia, il cliente ha deciso di ritirare fondi come molti altri clienti che hanno cercato di spostare Atlas dalla dichiarazione CVM dell'anno scorso [che proibisce ad Atlas di investire in Brasile].

Pertanto, ha richiesto 0,39 BTC a settembre e 0,54 BTC a ottobre. In entrambi i casi, il saldo è stato addebitato sulla piattaforma Atlas, ma non ha raggiunto il portafoglio di destinazione, in questo caso il portafoglio su FoxBit, come mostrato nel seguente estratto:

Il 18 ottobre 2019, ha anche richiesto un nuovo prelievo dello stesso portafoglio, ora 0,54551375 BTC [18/10/2019, 11:20], anch'esso detratto dal suo saldo, ma non accreditato sul tuo portafoglio. . Il termine per la notifica dei prelievi è di un giorno più un giorno, ma dopo che sono trascorsi 40 giorni, non sono stati pagati punti.

Pertanto, il cliente richiede un "aiuto d'emergenza" affinché la società debba prelevare fondi. "Oppure, o, sulla piattaforma Atlas Quantum, estrai il saldo totale disponibile nell'account dell'autore e accrediti l'indirizzo dell'autore entro 24 [24] ore e imponga una sanzione giornaliera".

Inoltre, il cliente ha richiesto alla società di ordinare il danno causato.

Per il cliente, purtroppo, il giudice ritiene che l'ingiunzione possa essere concessa solo in parte. Così deciso:

Sono certo che il convenuto rispetterà gli obblighi contrattuali del servizio di prelievo bitcoin richiesti entro il 15/09/2019 [0,39742444 BTC] e il 18/10/2019 [0,54551375 BTC] nel portafoglio entro 15 giorni lavorativi. Tuttavia, l'attore deve depositarla in tribunale fino a quando non viene depositata nella richiesta o in una nuova sentenza, altrimenti verrà inflitta un'ammenda al giorno.

In altre parole, se Atlas non paga, potrebbe comunque essere multato. Ma il problema più grande è che i clienti che vogliono ottenere denaro ora devono attendere fino alla fine del processo per prelevare denaro. Sfortunatamente, poiché abbiamo giustizia a lungo termine, possono essere necessari anni.

Problema quantistico Atlas

Ci sono state dozzine di azioni legali contro Atlas Quantum, principalmente a partire da agosto, quando CVM ha emesso una dichiarazione che proibiva alla società di investire in Brasile.

Dopo aver annunciato la notizia, è iniziata una vera competizione di prelievo e la società ha interrotto il ritiro e ha fatto credere ai clienti che Atlas non avesse denaro da pagare. Questo fa sì che più persone chiedano prelievi.

La principale spiegazione della società per prevenire i prelievi è attribuita ai broker internazionali, che memorizzeranno dollari Bitcoin e criptovaluta.

Secondo Atlas, questi scambi hanno impedito i prelievi a causa di grandi volumi di transazioni e hanno costretto l'azienda a rinviare i documenti dei propri clienti per adeguare il programma KYC [conosci i tuoi clienti].

Il problema è che questo processo ha richiesto diversi mesi e questo argomento sta diventando sempre più incredibile. Insieme alle recenti modifiche alla piattaforma, ciò suggerisce che Atlas spera di pagare i clienti con nuovi fondi per entrare in azienda, sollevando dubbi sul fatto che Atlas possa fallire e che la società potrebbe colpire i clienti.

Fonte: compilato da 0x informazioni da LIVECOINS. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da