ETHEREUM

La quantità di denaro richiesta dai regolatori bancari internazionali per stabilire l'assunzione di token digitali


Illustrazione della quantità di fondi richiesta ai regolatori bancari internazionali per stabilire l'assunzione di token digitali

Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria [BCBS] – il regolatore bancario globale – sta lavorando sodo per trovare la quantità di capitale che un finanziatore ha, abbastanza da garantire finanziariamente qualsiasi rischio derivante da attività legate alla criptovaluta.

Secondo il "Rapporto commerciale" riportato il 7 novembre, il Comitato di Basilea [tutti i membri dei legislatori degli Stati Uniti, europei e giapponesi] sta lavorando duramente per stabilire un documento sulla gestione prudente delle criptovalute.

Alla fine della riunione di Madrid, il promotore ha dichiarato che l'entità bancaria dovrebbe considerare il rischio di token digitali quando si considera l'esposizione delle attività di criptovaluta.

"Il Comitato ribadisce la propria opinione secondo cui la gestione prudente delle esposizioni delle attività di criptovaluta delle banche dovrebbe riflettere adeguatamente l'alto rischio di attività di criptovaluta".

Il comitato ha inoltre rivelato – tenendo conto di tutte le azioni attualmente in corso nel campo delle criptovalute – raccoglierà opinioni sul trattamento cauto di cui sopra delle attività di criptovaluta.

Il Comitato di Basilea sostiene che analizzerà a fondo il cloud computing nominale e la dipendenza dei dati delle banche da fornitori di servizi di terze parti non registrati. La versione finale del documento entrerà in vigore nel gennaio 2022.

Fonte di informazione: compilato da 0C informazioni da THECRYPTOSIGHT, il copyright appartiene all'autore Emily Rys, senza permesso, non può essere riprodotto da

Fai clic per continuare a leggere da