tecnologia-blockchain

Rapporto BRI: il trading sul Forex continua a crescere nella prima metà del 2019


A differenza di altri derivati ​​[che sono in calo], il valore nominale dei derivati ​​in valuta estera [in valuta estera] è in aumento. Questo si basa sugli ultimi dati semestrali della Banca dei regolamenti internazionali [BRI].

In particolare, a giugno 2019, l'importo nominale dei derivati ​​su cambi era pari a $ 99 trilioni. Inoltre, gli operatori delle economie emergenti dei mercati emergenti [EME] rappresentavano il 9% dell'importo nominale dei derivati ​​in valuta estera e su merci a fine giugno 2019. Questo è superiore al 7% alla fine di giugno 2016.

Il Summit di Londra 2019 apre l'ultima era di valuta estera e tecnologia finanziaria – partecipa ora

Considerando i derivati ​​OTC nel loro insieme, entro la fine di giugno di quest'anno, l'importo nominale è aumentato a $ 640 trilioni. Rispetto ai $ 544 trilioni registrati alla fine del 2018, è aumentato del 17,6%.

Secondo i dati forniti dalla Banca dei regolamenti internazionali, l'importo nominale alla fine di giugno 2019 è il livello più alto dal 2014. Ciò segna anche la continuazione dell'ovvia tendenza al rialzo dalla fine del 2016.

Anche la capitalizzazione di mercato totale [inclusi posizioni e valori negativi] dei derivati ​​over-the-counter è più elevata. In particolare, è passato da $ 9,7 trilioni alla fine del 2018 a $ 12,1 trilioni alla fine di giugno di quest'anno. Il rapporto afferma che ciò è stato trainato dall'aumento dei contratti derivati ​​su tassi in euro.

Nel periodo di sei mesi, i derivati ​​su tassi di interesse hanno rappresentato la maggior parte dell'importo nominale delle transazioni fuori borsa, a $ 524 trilioni, ovvero l'82%. I tassi di interesse non solo hanno favorito i derivati ​​over-the-counter nei primi sei mesi del 2019, ma hanno anche portato a una tendenza al rialzo dal 2016.

Derivati ​​su crediti a volume fuori borsa

Nonostante la tendenza generale al rialzo dei tassi di interesse e dei derivati ​​su cambi, altri derivati ​​sono in calo dalla crisi finanziaria globale dal 2007 al 2009. Questa tendenza al ribasso è quasi interamente guidata da derivati ​​di credito. A fine giugno 2019, il 93% era costituito da credit default swap.

Fonte di informazione: compilato da 0x informazioni da FINANCEMAGNATES. Il copyright appartiene all'autore Celeste Skinner e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere da