BITCOIN

Guarda: crea una Silicon Valley decentralizzata in Svizzera


La Svizzera si sta posizionando come un importante hub per l'industria globale della blockchain e la criptovaluta del gruppo di investimento Valley Venture Capital [CVVC] riferisce che le prime 50 società legate alla blockchain nel paese avevano una capitalizzazione di mercato di oltre $ 40 miliardi nel 2019.

Mathias Ruch, fondatore e CEO di CVVC, ha dichiarato ad Angie Lau, caporedattore di Forkast.News, che i regolamenti e le politiche del paese aiutano a creare un ambiente che attira startup legate alla blockchain da tutto il mondo. .

Punti salienti principali
Guarda: crea un'illustrazione decentralizzata della Silicon Valley in Svizzera

Ciò che ci distingue nell'ambiente VC è che non solo investiamo in start-up, ma manteniamo anche il nostro ecosistema. Abbiamo uno spazio di lavoro comune. Organizziamo riunioni. Abbiamo molte feste. Abbiamo un dipartimento di consulenza. Pertanto, abbiamo una comprensione approfondita dell'ecosistema blockchain nel paese e in tutto il mondo. La tecnologia [blockchain] e possibilmente le criptovalute continueranno ad esistere. Non scompariranno. Pertanto, devi affrontarlo. Credo che su scala globale, dobbiamo capire a livello globale come regoliamo le tecnologie senza confini applicabili al mondo o a molte persone. Da un punto di vista geopolitico, penso e con il nuovo quadro giuridico che prevediamo di essere implementato all'inizio del 2021, penso che saremo in prima linea nelle giurisdizioni blockchain su scala globale.

Secondo i dati pubblicati nel rapporto di ottobre, ci sono più di 800 aziende in Svizzera che usano blockchain e criptovaluta, impiegando oltre 4.000 persone.

Ad agosto, l'autorità svizzera di regolamentazione dei mercati finanziari [FINMA] ha annunciato una nuova guida alle norme antiriciclaggio per l'industria blockchain. La FINMA ha inoltre rilasciato licenze bancarie a due nuovi fornitori di servizi di blockchain, la criptovaluta SEBA AG e Sygnum AG, che utilizzano risorse digitali.

Mentre aziende come Facebook affrontano la censura del governo degli Stati Uniti dopo aver annunciato le criptovalute della Bilancia, i regolatori di tutto il mondo sono ora alla ricerca di modi per gestire questa tecnologia emergente e come influisce sui mercati e sulla società.

Altre modifiche alla legge svizzera includono modifiche alla legge sull'insolvenza per trattare i dati come attività, che si applica anche alle istituzioni insolventi.

Vedi articolo correlato: Innovazione e regolamentazione nella blockchain bilanciata: Ronald Tucker

Ascolta i podcast
da

 Trascrizione completa

Liu Anqi: Benvenuti in questa edizione speciale della Svizzera. Sono Forkast News, caporedattore di Annie Lau. Al centro dell'azione c'è la valle di criptovaluta di Cug [valle di criptovaluta]. Quindi perché Zug è il centro dell'innovazione e dello sviluppo tecnologico della blockchain? Bene, da un lato, Zugo è noto come il Centro finanziario internazionale nella storia, ma partecipa anche alla blockchain e il suo ambiente fiscale favorevole alle imprese è anche il primo pezzo di accettazione al mondo grazie a Zugo. Uno dei paesi che hanno pagato la valuta è stato ampliato. Tasse locali. Oggi, la città ha ora 800 aziende blockchain da tutto il mondo. Sono con Mathias Ruch, fondatore e CEO di CV VC. CV VC è in realtà una società che studia la tecnologia blockchain. Ti descrivi come combinare la tecnologia blockchain con il tradizionale capitale di rischio. Inoltre, non solo segui l'ecosistema in Svizzera e Zugo, ma lo supporti anche. Dicci come.

Mathias Ruch: una piccola correzione. Ci sono 800 aziende in tutta la Svizzera, giusto? Non solo a Zugo, ma anche nelle regioni di Zugo e Zurigo, ci sono più di 400 aziende, che sono davvero un cluster negli aspetti finanziari della blockchain. Sai, in CV VC, il motivo per cui facciamo la differenza nell'ambiente VC è che non solo investiamo in start-up, ma manteniamo anche il nostro ecosistema. Abbiamo uno spazio di lavoro comune. Organizziamo riunioni. Abbiamo molte feste. Abbiamo un dipartimento di consulenza. Pertanto, abbiamo una comprensione approfondita dell'ecosistema blockchain nel paese e in tutto il mondo. Con l'istituzione della Fondazione Ethereum a Zugo nel 2014, l'intero ecosistema blockchain svizzero ha iniziato a svilupparsi. E, dopo, conosci l'infrastruttura che tutti vogliono avere. Ci sono molti altri progetti in arrivo qui e spero di avere le stesse impostazioni esatte. Di conseguenza, gli effetti di rete stanno iniziando a funzionare e sempre più aziende stanno arrivando qui. E, sai, esiste un ecosistema di fornitori di servizi basato sull'ambiente normativo svizzero, l'ecosistema infrastrutturale che ha portato queste aziende in Svizzera, quindi oggi abbiamo più di 800 aziende in Svizzera.

Angie Lau: All'epoca fu creato anche il termine "valle della criptovaluta". È davvero possibile tornare nella Silicon Valley, dove c'è un incrocio di governo, affari e persino istruzione. È questo il tipo di ambiente creato qui?

Mathias Ruch: Beh, penso che la nuova parte del fatto che l'ecosistema di oggi a Zugo, in Svizzera è molto forte, si basi sul fatto che i rappresentanti del governo e del governo sono molto aperti alle nuove imprese. Destra. Quindi, anche se non capiscono e sono abbastanza sicuro che non sanno quando Vitalik è arrivato qui nel 2014, qual è l'obiettivo di Ethereum, ma sono disposti a fornire l'ambiente di cui avevano bisogno in quel momento, quindi è per questo che hanno scelto Zugo. [Zugo] invece di Singapore. Ora, quando si tratta di ecosistemi o regioni che soddisfano le esigenze delle start-up, penso che il futuro dei sistemi della Silicon Valley sarà decentralizzato. Pertanto, penso che ci saranno molte giurisdizioni in grado di soddisfare le diverse esigenze delle start-up, non solo la Svizzera, non solo Singapore, non solo Hong Kong, ma anche tutti i paesi. Sceglierai la giurisdizione in base alla natura dell'azienda.

Liu Anqi: Perché la società creata qui ha deciso di aprire un negozio qui?

Mathias Ruch: Quindi, penso che negli ultimi due o tre anni abbiamo proiettato più di 5.000 startup. E, sai, abbiamo già chiesto loro, perché sei qui? La risposta che sentiamo di più è "perché vivi in ​​paradiso". I fatti che scelgono sono in realtà basati sul quadro giuridico. Pertanto, abbiamo un organo di regolamentazione, l'istituto finanziario regolare svizzero FINMA. Hanno condotto uno scambio sull'ICO e sul certificato. Hanno pubblicato le linee guida ICO, che hanno portato una certa certezza del diritto sul campo. Quindi, se chiedi alle startup e alle aziende che si stabiliscono qui, penso che questo sia un mix di fattori e non sia il quadro giuridico più avanzato. Abbiamo alcuni quadri più avanzati a Malta, in Estonia e a Gibilterra, ma questo è un quadro molto sostenibile. Sai, una volta implementato, puoi fare affidamento su di esso. Prima dell'implementazione, mentre stiamo sviluppando un nuovo quadro giuridico, si può anticiparne l'aspetto e si può contare su questa aspettativa. Dato che esiste da 4 anni, questo potrebbe essere il motivo per portare qui la maggior parte delle aziende, oltre all'esperienza e alla competenza, l'ecosistema blockchain svizzero.

Liu Anqi: Sì, questo quadro normativo è molto importante per la crescita. Voglio dire, siamo nel ciclo in cui la società blockchain sta entrando nella vera fase successiva e vediamo che il quadro normativo deve essere la base per la crescita. Gli Stati Uniti si sono ora imposti il ​​gold standard in termini di conformità e standard normativi. Dove sta cadendo la Svizzera? Sei severo? Non sei troppo severo? Come vedi il quadro normativo qui rispetto al panorama internazionale?

Mathias Ruch: Voglio dire, gli Stati Uniti sono un caso speciale, quindi possono essere chiamati, perché in Svizzera i regolatori scambiano i token o li classificano in tre categorie. Se sei idoneo per una di queste categorie e sai esattamente quali leggi devi seguire. Destra. Pertanto, questo può essere davvero unico ed è stato scambiato nel 2017, quindi a seconda della natura dell'attività, sai cosa devi fare in Svizzera e hai un fornitore di servizi, un avvocato e un'università. Quindi puoi aprire un negozio e avviare un'attività qui. Se la Svizzera è probabilmente il cuore dell'Europa e desideri soddisfare la comunità globale, devi sempre rispettare le normative di altre giurisdizioni. Pertanto, è necessario sapere "Posso soddisfare i clienti degli Stati Uniti? Quali leggi devo rispettare?" Pertanto, indipendentemente dal tipo di attività svolta, è necessario comprendere il quadro giuridico del proprio Paese all'estero. Ora, da un punto di vista geopolitico, penso e con il nuovo quadro giuridico che prevediamo di essere implementato all'inizio del 2021, penso che saremo in prima linea nelle giurisdizioni blockchain su scala globale.

Angie Lau: Il motivo è perché sei più specifico, quindi la società che verrà qui sarà molto chiara sulle leggi applicabili o meno.

Mathias Ruch: Quindi, se gestisci un'azienda basata su una blockchain al di fuori della Svizzera o anche su una criptovaluta, sarai vincolato dalle leggi vigenti. Destra. Pertanto, la nuova legge deve essere prima attuata. Destra. Ma puoi aspettarti come sarà. Ora, penso che questa sia una miscela del nuovo quadro giuridico da introdurre e dei valori molto tradizionali e dei vantaggi che la Svizzera ha come paese molto stabile. Sai, hai una certa certezza del diritto nello spazio blockchain. E il costo della vita è alto. Forse non tutti i progetti possono permettersi di aprire un negozio qui. Tuttavia, se stai cercando una giurisdizione di alta qualità o un ambiente di alta qualità e te lo puoi permettere, penso che questo sia un ottimo ambiente.

Liu Anqi: Sai, quando parli del quadro normativo, hai detto che nel gennaio 2021 vedremo alcuni emendamenti al diritto svizzero. Questo è in effetti il ​​tuo altro ruolo come presidente del Comitato di esperti dell'Associazione svizzera Blockchain, che è ciò che chiamiamo un partenariato pubblico-privato che sta evolvendo questo linguaggio quadro.

Mathias Ruch: Sì, in tutto l'ICO e il boom della blockchain, sai che le persone coinvolte in questo sviluppo sono consapevoli della necessità di apportare alcune modifiche all'interno del quadro giuridico. Così all'improvviso, i token vengono introdotti nell'economia e negli aspetti legali delle cose. Come lo affronti? Che cos'è un token? Pertanto, riguardo alla questione dei token, ICO, sai, queste aziende sono difficili da raccogliere fondi, questi sono i principali problemi che dobbiamo risolvere inizialmente, il cosiddetto gruppo di lavoro blockchain. Questo si è evoluto in una federazione blockchain, un partenariato pubblico-privato, il che significa che oltre alle società private. Aziende blockchain, società non blockchain e stati. Pertanto, i governi federali, statali e federali stanno supportando queste attività. Qui, proviamo a stabilire veramente la certezza del diritto per migliorare la competitività della Svizzera come hub blockchain. Attualmente, una delle nostre attività è supportare il governo nel nuovo quadro giuridico. Pertanto, vi è un periodo di consultazione di tre mesi in cui tutti possono commentare il quadro giuridico proposto dal governo federale per tutte le parti interessate durante questo periodo di consultazione. Hanno ricevuto oltre 500 recensioni, quindi ora stanno valutando e formulando raccomandazioni per il Parlamento svizzero.

Liu Anqi: Pertanto, ha preso in considerazione tre emendamenti. Diritto civile, legale, diritto privato, codice civile, poi siamo falliti, qual è il terzo?

Mathias Ruch: il terzo è che il governo introdurrà nuove licenze per gli scambi e gli scambi di criptovaluta. Dovrebbe essere una licenza software. Facile da rispettare o in grado di soddisfare le loro esigenze. Questi sono gli aspetti principali. Pertanto, il primo aspetto rientra ovviamente nell'ambito di applicazione del diritto civile e il diritto privato vuole essere in grado di definire i token senza dover menzionare la parola token. Pertanto la tecnologia è sconosciuta. Questo è ciò che il governo sta cercando di fare e sta andando molto bene.

Liu Anqi: come si confronta la Svizzera con gli altri paesi del mondo? Come viene confrontata la Svizzera con l'Asia?

Mathias Ruch: Ora, sono tornato con il cappello a diventare un CV VC, perché come venture capitalist, stiamo anche prendendo in considerazione lo sviluppo di altri ecosistemi. Pertanto, da una prospettiva globale, abbiamo visto tre ecosistemi. In Europa, forse la Svizzera è il centro. Nelle Americhe e in Asia, potresti avere alcuni ecosistemi più nascosti in Asia, come la Cina continentale e il Giappone. Tuttavia, tieni presente che l'utilizzo di questi ecosistemi ci richiede di comprendere veramente il mercato locale e di lavorare con imprenditori e aziende esistenti in quelle regioni. Quindi, forse per darvi alcuni fatti e dati sulla configurazione globale, abbiamo appena completato le prime incubazioni. Pertanto, per le aziende molto in anticipo [ovvero le società di sementi], dividiamo gli incubatori in due lotti al di fuori di Zugo, in Svizzera, dove fino a 20 aziende vengono qui per un piano di 10 settimane. Hanno ricevuto 125K di fondi in cambio di una partecipazione del 10%. Così l'abbiamo fatto e in luglio abbiamo completato 12 aziende di oltre 600 aziende. Se guardi queste 600 società, abbiamo il 20% delle azioni provenienti dalla Svizzera e il 20% delle azioni provenienti dagli Stati Uniti. L'altro 20% proviene dal Regno Unito e quindi dal resto del mondo. Se guardi da vicino, troverai alcune applicazioni cinesi, alcune provenienti dall'India, dall'Australia e persino dal Giappone. Anche l'Africa è rappresentata, ma pochissime. Il che ci dice che devi essere nell'area locale per entrare in questi mercati.

Liu Anqi: Questo dimostra anche la natura competitiva del settore dei blocchi. Voglio dire, stai competendo con questi VC, incubatori e acceleratori in Asia. Che ne dici della competitività della Svizzera? Quali servizi può offrire la Svizzera in modo che le persone non si rendano necessariamente conto di essere competitive in Svizzera?

Mathias Ruch: Questo è davvero l'argomento più importante della Svizzera, rispetto all'Asia e agli Stati Uniti, penso per l'intera Europa. Lascia che ti racconti una storia o ti dia altri numeri. 1989, World Wide Web. Come tutti sappiamo, il volto di Internet è stato inventato a Ginevra, in Svizzera. Destra. Sono passati esattamente 20 anni dopo 20 anni e ora è il numero di aziende su scala globale che si è evoluto da questa opportunità. Il numero di aziende con scala globale è emerso in Svizzera, ma questa volta non vogliamo perdere questa opportunità. Cosa significa questo rispetto ad Asia e Cina, che ha un ecosistema di rischio ben sviluppato. Inoltre, se si guarda al capitale di rischio e si sa quanto capitale di rischio viene investito in queste diverse regioni, dobbiamo ancora recuperare. Soprattutto la Svizzera. Sai, in termini di digitalizzazione, ci siamo quasi addormentati nell'intero boom di Internet. Felici o felici, ora siamo svegli. Questa volta abbiamo cercato di cogliere questa opportunità, ma dobbiamo recuperare. Sai, la Svizzera non è senza abbastanza capitale di rischio, soprattutto nella mentalità della nostra città natale di imprenditori. Se guardiamo indietro, non abbiamo risorse naturali diverse dall'acqua. Pertanto, abbiamo bisogno di quelle idee e di cervelli stranieri per ispirarci e creare l'ecosistema che abbiamo oggi. Pertanto, eventi come la criptovaluta in Svizzera non sono sorprese reali. Ma penso che le persone con visione, questo non sia il vero vantaggio della Svizzera.

Liu Anqi: il capitale è una cosa. Ma ora sembra che l'ambiente debba essere coltivato attraverso riforme normative all'interno del quadro. Questa è la direzione su cui sta lavorando la Svizzera. Questo è ciò su cui stanno lavorando molte giurisdizioni. Pensi che avrai un quadro abbastanza forte per resistere alla rigida giurisdizione degli Stati Uniti, come il "gold standard per i quadri normativi"?

Mathias Ruch: Questa è un'ottima domanda. Sai, ad esempio, se guardi l'ingresso della Bilancia sul campo, cosa sta succedendo e cosa sta causando le preoccupazioni del Senato degli Stati Uniti sulla base di fatti che potrebbero minacciare il sistema esistente, quindi cose come buone o cattive. Credo che su scala globale, la comunità internazionale debba, in una certa misura, proporre regole su come affrontare questo problema. Allo stesso modo, il fatto che in futuro avrai una rappresentazione digitale delle risorse influenzerà una parte dell'economia, una parte dell'economia sociale. E, sai, questa tecnologia, e possibilmente le criptovalute, continueranno ad esistere. Non scompariranno. Pertanto, devi affrontarlo. Credo che su scala globale, dobbiamo capire a livello globale come regoliamo le tecnologie senza confini applicabili al mondo o a molte persone. Costruiranno cose, costruiranno prodotti, costruiranno applicazioni e costruiranno protocolli. Come abbiamo visto, introdurranno la criptovaluta. Naturalmente, per il significato di società, democrazia, stato ed economia, è necessario metterlo in una prospettiva globale.

Liu Anqi: Quale pensi sia il più grande ostacolo nelle applicazioni tradizionali?

Mathias Ruch: Ok, diamo un'occhiata alla criptovaluta. Non credo che mia madre scaricherà il portafoglio, elaborerà la chiave privata e si scambierà. Quindi inizia qui. Quindi, d'altra parte, chi conosce la tecnologia dietro Internet oggi? Qualcuno sa su TCP IP? Io non la penso così. E non penso che tu debba saperlo. Pertanto, la blockchain e gli aspetti tecnici di questo movimento, penso che questo sia in realtà uno sport. Entrerà in background.

Angie Lau: Quindi, stai dicendo che è oltre il livello del protocollo, il livello della rete e direttamente nell'applicazione?

Mathias Ruch: No, penso che entrambi lo siano. Allo stesso modo, se lo guardi di nuovo, se esaminiamo quanto segue per le startup selezionate per il programma, ma la maggior parte dei casi d'uso o settori industriali ancora nel settore finanziario, questo è probabilmente il terzo. Ancora una volta, una delle aree più grandi è la piattaforma e le aree del protocollo. In generale, direi dal 10% al 15%. Se osservi attentamente, scoprirai che stai costruendo due parti del protocollo o del livello dell'infrastruttura. Uno è quello di farci creare la blockchain di prossima generazione, la blockchain 3-4-5 o qualsiasi blockchain che desideri chiamare. Altri sono blockchain molto specifici, ad esempio, che risolvono solo i problemi specifici nella blockchain per l'analisi dei dati. Molto più semplice Queste sono le due direzioni che vediamo. Personalmente penso che non abbiamo visto Google nella blockchain. Pertanto, è importante sapere che ci sono ancora molti sviluppi che devono verificarsi nella tecnologia e problemi tecnici noti. Possono risolverlo. Stanno risolvendo. Inoltre, dobbiamo ancora raggiungere il livello istituzionale e aziendale nell'infrastruttura.

Angie Lau: Beh, come suggerisce il nome all'epoca, per quanto ne so, Zugo significa "tirare". Una volta, ha tirato fuori il pesce dal fiume. Ora sembra che nel 2019 stiamo attirando talento e L'idea è davvero quella di entrare nella valle del carburante dell'industria blockchain. Mille grazie a Mathias, Svizzera, per la sua profonda comprensione e approfondimenti.

Fonte: compilato da 0x informazioni da FORKAST. Il copyright appartiene all'autore di Forkast. Le novità, senza autorizzazione, non possono essere riprodotte da

Fai clic per continuare a leggere da