BITCOIN

La Tunisia lancia dinaro digitale


Sorprendentemente, la Tunisia sarà il primo paese a emettere la propria valuta sulla blockchain. L'agenzia di stampa russa Tass ha riferito il 7 novembre che la startup russa ICO Universala sta aiutando la Banca centrale tunisina nell'emissione e gestione della valuta digitale nazionale [CBDC].

Si prevede che l'e-learning sarà più trasparente ed economico

La Banca centrale tunisina ha annunciato di aver iniziato a digitalizzare il dinaro tunisino, che sarà rilasciato sulla blockchain dell'Universa. Inoltre, si dice che Universa addebiti una certa percentuale di commissioni di transazione "dinari elettronici", che sono visibili solo alla banca centrale del paese. Tuttavia, Alexander Borodich, fondatore e CEO di Universa, ha anche sottolineato che questa forma di moneta elettronica non può essere considerata una vera criptovaluta.

L'e-learning sarà di proprietà statale e avrà copertura delle banconote. Tuttavia, la tecnologia blockchain non solo impedisce la contraffazione, ma rende anche le emissioni più economiche e più trasparenti. Borodich ha dichiarato: "Le banconote digitali non sono contraffatte. Ogni banconota è protetta da criptovaluta, proprio come la versione delle banconote ha una propria filigrana digitale. Vale la pena notare che la produzione di questo tipo di banconota è cento volte più economica della stampa di inchiostro, carta ed elettricità. ".

Il Paese non emetterà nuova valuta. Invece, trasferisce semplicemente alcune delle sue riserve sulla piattaforma e consente ai cittadini di convertire la loro valuta tangibile in piccoli ordini elettronici.

La valuta digitale può anche cambiare il modo in cui operano le banche commerciali

Secondo Borodich, la valuta digitale può anche cambiare il modo in cui operano le banche private. Tutta la valuta fisica è conservata nella banca centrale. Le banche commerciali offriranno solo servizi diversi e saranno in grado di competere tra loro nella qualità dei servizi forniti.

Questa non è la prima collaborazione tra il governo tunisino e l'università. Alla fine dell'anno scorso, l'agente tunisino di Internet gestito dal governo ha firmato un accordo di cooperazione strategica con la piattaforma blockchain. Lo scopo della cooperazione è sviluppare l'economia digitale e la tecnologia blockchain.

Allo stesso tempo, all'inizio di questa settimana è stato riferito che l'Unione europea, in particolare le banche tedesche, stanno valutando l'opportunità di emettere la propria valuta digitale.

Fonte: compilato da 0x informazioni da BITCOINBAZIS. Il copyright è di proprietà dell'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione. da

Fai clic per continuare a leggere