BITCOIN

Nuovo obiettivo per le miniere cinesi: Nord America


Sembra che il centro di mining di Bitcoin sarà il Nord America, non la Cina, e dominerà il mining di criptovaluta. Cosa potrebbe essere?

Secondo CoinShares Research, entro la fine del 2019, i minatori di bitcoin cinesi hanno il 65% della capacità di hash totale. Inoltre, aziende cinesi come Bitmain e Canaan sono il più grande MKR hardware di mining Bitcoin al mondo.

"I fatti a cui ho assistito negli ultimi tre o sei mesi indicano che stanno lavorando per esternalizzare tali attività agli Stati Uniti e al Canada." Ha detto Barry Silbert, fondatore della società di gestione patrimoniale criptovaluta con sede negli Stati Uniti Grayscale Investments. Ma Hilbert non ha parlato di quale potrebbe essere la causa.

Da tempo si ipotizza che il governo cinese voglia controllare i minatori di bitcoin. Ciò è dovuto principalmente alla sfiducia del governo cinese e può essere dovuto al supporto della blockchain e allo sviluppo dell'RMB digitale.

"Abbiamo scoperto che nel 2019 alcune economie minerarie inizieranno a fare ondate fuori dalla Cina, soprattutto in Nord America", ha affermato Johnson Xu, analista senior di Token Insight. Ad esempio, Bitmain ha lanciato una centrale elettrica da 50 MW in Texas e prevede di estenderla a 300 MW nel tempo. Wheatstone America e North Bitcoin si sono fuse anche per creare un sito minerario da 1 GW in Texas.

Xu ha affermato che i motivi principali per spostare il mining di Bitcoin dalla Cina al Nord America o altrove sono:

Stabilità normativa delle criptovalute e un solido sistema finanziario. Gli investitori tradizionali hanno bisogno di una comprensione più chiara del mercato delle criptovalute. Hut8Mining e Bitfarms sono esempi di tali investimenti tradizionali. Quadro giuridico strutturato e progressivo. Conoscenza internazionale di Bitcoin e criptovalute al di fuori della Cina. Usa il consumo di energia delle fattorie di criptovaluta per compensare le fluttuazioni della rete o aumentare il consumo di energia durante le ore non di punta per aiutare a mantenere la stabilità dei prezzi all'ingrosso.

Secondo il rapporto annuale di TokenInsight sull'estrazione mineraria 2019, l'economia mineraria cinese continuerà a dominare l'industria, che continuerà a dominare, ma il tasso di crescita rallenterà. D'altra parte, entro il 2020 si prevede che lo sviluppo di siti minerari all'estero in Cina accelererà.

Le difficoltà di estrazione possono essere ridotte

Fondamentalmente, più minatori hanno più difficoltà, ma le statistiche delle ultime due settimane sono opposte: la difficoltà di mining di Bitcoin è aumentata dello 0,52%. BTC.com stima che il prossimo aggiustamento verrà effettuato in meno di 2 settimane, quando il valore dovrebbe scendere dello 0,19%.

Confronto: a gennaio la difficoltà è triplicata e aumentata del 4-7%.

Allo stesso tempo, rispetto a febbraio 2019, quando il tasso di hash è di circa 43 UH / s, è aumentato di 2,5 volte a 111,23 UH / s, che rimane invariato. Allo stesso tempo, il prezzo di BTC è di circa. È passato da $ 3,600 a $ 10,313.

Per quanto riguarda la distribuzione delle piscine minerarie, non ci sono cambiamenti importanti e è improbabile che le macchine trasferite dalla Cina possano influenzarla. Un anno fa, F2Pool è passato da BTC.com, che è sceso al terzo posto. Prien è secondo. Solo OKExPool e AntPool [controllati da Bitmain] superano il 10%.

Nuovo obiettivo per le miniere cinesi: illustrazione nordamericana

La crescita più lenta delle difficoltà di estrazione porterà a rendimenti più elevati per le macchine da miniera.

Il ruolo del coronavirus

Questi incidenti coincisero con il coronavirus e gli eventi di quarantena imposti dalle autorità cinesi. Hanno un impatto significativo su aziende e lavoratori, comprese le apparecchiature minerarie MKR. In effetti, i suddetti giganti Bitmain e Canaan hanno dichiarato che l'adempimento degli ordini potrebbe essere ritardato. MicroBT significa lo stesso.

In sostanza, ciò significa che c'è un ritardo nella produzione e nella consegna dell'attrezzatura e che lo sviluppo dell'attrezzatura da parte della macchina da miniera potrebbe essere ritardato.

Zhuo Erqiang ha affermato che a causa del virus, le autorità cinesi hanno anche chiuso alcuni siti minerari, come un pool minerario presso BTC.top.

E questo è quando i minatori si stanno preparando a sostituire le loro apparecchiature obsolete con metà Bitcoin a maggio 2020. Ciò solleva molti problemi esistenti per il sito di mining.

Fonte: compilato da BITCOINBAZIS per 0x. Il copyright appartiene all'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione Fai clic per continuare a leggere