BITCOIN

La pandemia di coronavirus provoca un arresto dell'attività economica della zona euro


L'attività economica nella zona euro è crollata a marzo a causa di una pandemia di coronavirus che stava causando il caos globale. La malattia ha causato la chiusura di negozi, ristoranti e uffici.

26 marzo 2020 | Istogramma della varianza: secondo un sondaggio di IHS Markit, la PMI dell'Eurozona, che riflette lo stato dell'economia, è scesa da un minimo record di 51,6 di febbraio a un minimo record di 31,4. In questo sondaggio, questo è di gran lunga il più grande calo mensile dalla metà del 1998.

L'attività economica della zona euro precipita

L'indice era inferiore a tutte le stime di Reuters, con un'aspettativa media di 38,8 punti.

Chris Williamson, capo economista aziendale di IHS Markit, ha dichiarato: "Durante l'intero mese di marzo, l'attività commerciale nell'area dell'euro è fortemente diminuita, superando persino i livelli registrati durante la peggiore crisi finanziaria globale. Francia, Germania e tutto il resto C'è stata una grave recessione in Europa. Nel resto dell'area dell'euro, i governi stanno prendendo misure sempre più rigorose per frenare la diffusione del coronavirus. "

Tutti gli indicatori secondari esaminati erano al di sotto della soglia di 50 punti. Questo segna un punto di svolta tra crescita e contrazione. Mentre i nuovi posti di lavoro venivano colpiti duramente, l'indice scendeva a 29,5 da 51 2 unità.

"L'indice dei gestori degli acquisti di marzo mostra che il PIL è diminuito di circa il 2% ogni trimestre, ed è chiaro che la possibilità di questo declino si intensificherà ulteriormente poiché nei prossimi mesi potrebbero essere implementate politiche sui virus più rigorose". William Disse Sansone.

La più grande attività di servizio si è contratta al tasso più alto nella storia dell'indagine, con l'indice PMI che è passato da 52,6 punti a 28,4. Per più di tre anni, le aziende si sono concentrate sulla riduzione dei prezzi. D'altra parte, l'indice di ottimismo è sceso al suo livello più basso. L'indice delle aspettative commerciali è salito a 34,8 da 61,3 di febbraio.

Correlati: rimbalzo dell'economia dell'Eurozona?

Le fabbriche sono calate di più, con PMI che è sceso a 44,8 da 49,2, il livello più basso da luglio 2012. Tuttavia, questo è stato più elevato del previsto in un sondaggio Reuters. L'indice manifatturiero è sceso da 48,7 a 39,5, il livello più basso da aprile 2009. Con il calo della domanda, le fabbriche nell'area dell'euro licenziano i lavoratori, limitano le scorte di materie prime e soddisfano gli ordini in sospeso. Il nuovo indice ordini è sceso a 38,2 da 49,4 di febbraio, il punto più basso in quasi 11 anni.

disconoscimento

Il trading di Forex e CFD come prodotti con leva finanziaria è altamente speculativo e comporta rischi elevati. Pertanto, i cambi e i CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, poiché tutti i fondi di investimento potrebbero andare persi. Investi solo con denaro che puoi permetterti di perdere. Prima di decidere di fare trading, devi assicurarti di aver compreso i rischi. Se necessario, chiedere una consulenza indipendente. Consulta la nostra dichiarazione di non responsabilità per il rischio.

Fonte: compilato da ATOZMARKETS per 0x. Il copyright appartiene a SquaredDirect e non può essere riprodotto senza autorizzazione Fai clic per continuare a leggere