BITCOIN

La società ha riscattato 36 miliardi di bitcoin di IDR dagli hacker


Travelex con sede a Londra è costretto a pagare hacker per un valore di 2,3 milioni di USD [36 miliardi di rupie] sotto forma di Bitcoin [BTC].

Il ransomware è stato rilasciato da Travelex dopo essere stato attaccato dal ransomware l'11 gennaio 2020. Secondo fonti citate dal Wall Street Journal il 9 aprile 2020, la rete di computer dell'azienda è stata penetrata nel mondo virtuale da ransomware alla vigilia di Capodanno 2020. Travelex è noto come un negozio di cambio di valuta estera.

Travelex ha confermato l'attacco ai media poco dopo l'incidente. Tuttavia, non hanno rivelato di aver apparentemente pagato un riscatto di circa 285 Bitcoin dopo che il sistema è stato spento per diverse settimane.

L'attacco si chiama Sodinokibi [o "demone"] ed è un attacco di malware che ha attaccato anche molte altre società all'inizio di quest'anno, come CDH Investment a Londra.

Aumentano gli attacchi ransomware COVID-19
Le autorità statunitensi hanno avvertito che gli hacker erano più attivi nella pandemia di COVID-19, che ha costretto molti dipendenti dell'azienda a lavorare da casa.

Il rapporto afferma che i criminali informatici sono alla ricerca di vulnerabilità nella rete aziendale, che al momento non sono state attentamente monitorate.

Le indagini sono ancora in corso
Un portavoce di Travelex ha dichiarato al Wall Street Journal che ha chiarito che le autorità britanniche stanno ancora indagando, anche se ha rifiutato di commentare ulteriormente l'attacco di ransomware.

Va notato che non è illegale pagare un riscatto nel Regno Unito. Tuttavia, la British National Crime Agency raccomanda vivamente che le vittime non rispettino i requisiti del criminale. [WSJ / rosso]

Fonte di informazione: compilato da 0x informazioni da BLOCKCHAINMEDIA. Il copyright appartiene all'autore e non può essere riprodotto senza autorizzazione Fai clic per continuare a leggere